Giornata Mondiale dell’Infanzia per i diritti dei bambini

Il contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003. Per vedere il video abilita i cookie cliccando su - Sì, accetto - in basso a destra per sbloccarlo.

Venerdì 18 Novembre si è tenuta per le vie di Casorate la marcia per i diritti dell’infanzia, organizzata dal CCR in collaborazione con l’amministrazione comunale.
Hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento i principali enti presenti sul territorio casoratese, dall’Associazione Genitori alla Proloco, uniti nel nome di tutti i bambini del mondo e della tutela dei loro diritti, dal gioco all’ozio, dall’istruzione alla salute, come sancito dalla Convenzione approvata dall’Assemblea Generale ONU il 20 Novembre del 1989.
La manifestazione si è svolta in un clima sereno e di notevole interesse, come ha dimostrato la viva partecipazione degli studenti della scuola dell’infanzia, della primaria e secondaria di 1 grado, i quali hanno realizzato cartelloni e slogan per il corteo. A conclusione dell’evento, un simbolico lancio di palloncini con appesi bigliettini con scritti i vari diritti, realizzati dagli alunni della primaria; la giornata ha contribuito a segnare un’altra bella pagina di cittadinanza attiva per il nostro CCR e per tutta la comunità di Casorate.

In sala consiliare

Il 19 dicembre 2014 ci siamo riuniti in Sala Consiliare e abbiamo discusso su questi avvenimenti:

  • Giornata sportiva: l’ultimo giorno di scuola ci siamo recati al campo sportivo “Altobelli” dove abbiamo provato nuovi sport tra cui: calcio, pallavolo, karate, danza, hip-hop, basket e corsa. Il messaggio che ha voluto trasmettere questa giornata è che non si gioca per vincere, ma per divertirsi.
  • Marcia a Varese: il giorno 20 novembre ci siamo recati a Varese per fare la marcia sui diritti del fanciullo. Il punto di ritrovo era Piazza Libertà, da lì ai giardini pensili, noi e i bambini di tutta Varese abbiamo cantato motivetti che facevano intuire il perché eravamo lì.  Un assessore dell’UNICEF ci ha spiegato in generale i diritti del ragazzo e ha ribadito che sarebbe meglio non fare più questa marcia perché ogni fanciullo ha dei diritti che nessuno gli può togliere.
  • Mercatini della befana: il 4 gennaio abbiamo allestito con il C.A.G. una bancarella di beneficenza in piazza Mazzini. Abbiamo venduto vecchi giochi, libri e giochi di società; il ricavato sarà utilizzato per attività didattiche e attrezzature sportive. I giochi che non sono stati venduti saranno in parte donati in beneficenza, altri verranno utilizzati per un prossimo mercatino.

I ragazzi del Consiglio di Casorate